20 febbraio 2008

Qualche Segnale Positivo dalla Casta

Dal Corriere della Sera un articolo molto interessante che potrebbe indicare l'inizio di un inevitabile cambiameno. Che Veltroni abbia aderito al Movimento Giovanitaliani?

Candidature Pd, fuori Visco e De Mita
Il vice-ministro dell'Economia rinuncia: «Spazio ai giovani». Polemico invece l'ex dc: «Mi sento insultato»


Ciriaco De Mita (LaPresse)
MILANO - Vincenzo Visco e Ciriaco De Mita non faranno parte delle liste del Pd in vista delle prossime elezioni politiche. In una lettera inviata al segretario del Partito democratico Walter Veltroni, il vice-ministro dell'Economia ha affermato che «è meglio valorizzare i giovani economisti». ««La mia presenza in Parlamento non è decisiva», scrive il responsabile della politica fiscale che, dopo sette legislature passate in Parlamento, richiama invece l'attenzione su un gruppo di «giovani economisti interessati alla politica ed ai problemi del Paese». «Ritengo che la mia rinuncia alla candidatura - aggiunge Visco - possa (e debba) essere l'occasione per valorizzare e promuovere alcuni di questi giovani che già hanno dimostrato sul campo le proprie qualità».DE MITA - Più polemico l'addio di De Mita. «Sono vittima dell'età - afferma - e per questo mi ribello e vi lascio. Mi sento insultato». L'ex esponente democristiano ha preso la parola per primo al coordinamento nazionale del Pd, annunciando il suo addio. Ma poi, ai cronisti, ha aggiunto che «questo non è un addio alla politica». Per
De Mita si profila un accordo con Tabacci e la Rosa Bianca, anche se l'ex premier non ha confermato l'indiscrezione. L'unica cosa certa è che «non si tratta di un addio alla politica». «Come diceva un poeta spagnolo, 'Quando morirò morirò con la chitarra in mano', io dico che quando morirò farò l'ultimo discorso elettorale» ha assicurato.

Anche la rimozione forzata dei centenari in parlamento dovrebbe riguardare molti piu' casi, questo e' certamente un buon inizio. Ma ragazzi, vi rendete conto che De Mita e' stato in parlamento per piu' di 40 anni? Da Visco invece un gesto nobile, tutta la vecchia guardia dovrebbe fare un passo indietro a favore dei giovani. Solo cosi' il nostro paese potra' cominciare a pensare di nuovo e avere una propria identita'.

5 commenti:

Anonimo veneziano ha detto...

Visco è uno dei meno amati tra i politici di sinistra;
il furbo Visco fiutando una sua eslusione, ha preferito restare dietro le quinte!

Marco ha detto...

Speriamo che decidano di fare cosi molti altri vecchi politici! abbiamo davvero bisogno di un profondo ricambio generazionale. E' il presupposto per la ripartenza del nostro paese che non ha piu idee e non sa piu' come crescere!

trovoio ha detto...

Ancora continuate a istigare la vita?
i giovani hanno bisogno di certezze, non di vecchi come noi, o me, o mastella... che fanno solo promesse e parole...al vento, hanno bisogno di realtà.
Sicurezza di vivere, questo hanno bisogno.
saluti a voi

Anonimo ha detto...

ps.
Buon natale a tutti voi

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie